728 x 90



Primavera in casa

Primavera in casa

La primavera è la stagione del sole, dei primi tepori e delle lunghe passeggiate. Ma prima di uscire è necessario “risvegliare” la nostra casa dai grigiori invernali e farla risplendere.

Prima cosa è bene munirsi di tutto l’occorrente: stracci e guanti, aspirapolvere e detergenti. Senza dimenticare l’aceto, limone e bicarbonato, dal potere pulente altissimo.

Aprite le finestre e arieggiate le stanze. E’ meglio cominciare da ciò che durante l’inverno cattura più polvere e sporcizia: la tappezzeria.
Togliete quindi le tende e lavatele: aggiungete dell’aceto per ravvivare i colori o dell’acqua ossigenata per smacchiarle. Fatele asciugare belle stese “verticalmente” così si stireranno da sole.
Stessa cosa per le lenzuola, i copri-divani, i copri cuscini e le relative federe e i copri materasso: provvedete a lavarli e nel frattempo sarà bene passare l’aspirapolvere sui cuscini e le imbottiture.
Il materasso deve essere preso e messo fuori all’aria e al sole: un metodo casalingo per pulirlo è non solo usare un sonoro battipanni, ma anche preparare una miscela di tè nero forte e freddo: prendere un panno imbevuto in questo liquido e passarlo su tutto il materasso e lasciare asciugare. E’ facile trovare macchie o zone ingiallite su di esso: mescolando 4 bicchieri di acqua bollente con 1 bicchiere di aceto, con il sapone di Marsiglia e 2 cucchiai di bicarbonato si otterrà una pasta che vi aiuterà smacchiare i vostri materassi. E’ fondamentale igienizzarlo perché viene a contatto con le nostre vie respiratorie. Ricordatevi di riporre il materasso sulla rete o sulle doghe (ben ripulite) rigirandolo (molti hanno una parte estiva e invernale ): sembrerà di dormire su un materasso nuovo.
I tappeti potete sfregarli delicatamente con acqua e aceto e farli asciugare all’aria.

Passiamo agli armadi. E’ bene essere ben predisposti a disfarci di abiti non più utilizzati e magari darli in beneficenza così otterremo più spazio per vestiti nuovi. I vestiti invernali lavateli e riponeteli in scatole o zone dell’armadio a loro dedicate. Ma prima di farlo pulite l’armadio, le ante e i ripiani con acqua calda e sapone di Marsiglia (magari aggiungendo qualche goccia di olio essenziale che più gradiamo) : è meglio non usare prodotti chimici dove ci sono vesti che vengono a contatto con la pelle.
armadi
I vetri e gli infissi sono stati soggetti alle intemperie di un anno: usate una macchina a vapore oppure puliteli (non quando batte il sole) con del giornale appallottolato e una miscela di acqua e alcool. Il vapore sarebbe ideale per le tapparelle, che potrete comunque pulire prima con una scopa (per spolverare le fessure) e poi con acqua e ammoniaca.
Oleate bene le scanalature con un pennello imbevuto di olio di oliva.

Date un occhiata al vostro balcone: potate e rinnovate piantando nuovi bulbi e piante aromatiche che profumano di primavera e daranno colore al vostro nido.

terrazzo-piccolo8

La Primavera è il momento ideale per “rinfrescare” le pareti ingrigite dall’inverno, per il clima tiepido e poco umido che favorisce l’asciugatura.
Stucchiamo eventuali buchi, e poi, che sia tempera (poco durevole), idropittura (lavabile e traspirabile) o acrilico (più brillante), doniamo alla stanza un nuovo colore o ritocchiamo quello preesistente, così da risvegliare la primavera anche nella nostra casa.

1 commento
leonardo
EDITOR
PROFILO

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi con * sono richiesti

Cancel reply

1 Comment

  • linda
    14 settembre 2016, 7:23

    Un ottimo lavoro sarebbe,per la casa più a meno li facevo tutto ,trame materassi solo con acqua e sapone di Marsiglia,e non sono stata soddisfatta,ora voglio provare il vostro modo di pulire il materassi.Grazie

    REPLY