728 x 90



Linee guida e il nuovo Conto energia in dirittura d' arrivo

Linee guida e il nuovo Conto energia in dirittura d' arrivo

Linee guida e il nuovo Conto energia in dirittura d’ arrivo

Il sottosegretario del Ministero dello sviluppo economico, Stefano Saglia, nel corso dell’ evento ‘Italian PV Summit 2010′ a Verona, ha confermato l’ impegno del Governo per il fotovoltaico. Le tariffe del nuovo Conto energia saranno ridotte sulla base dei costi dei moduli, ma gli incentivi saranno generosi

‘Il governo intende far approvare entro la prossima riunione della Conferenza Stato – Regioni le linee guida per la realizzazione degli impianti alimentati a fonti rinnovabili e il nuovo conto energia fotovoltaico allo scopo di dare certezza a tutto il settore’ ha detto Stefano Saglia.

Questi due provvedimenti, ormai definitivamente predisposti, dovrebbero essere approvati per fine maggio o al più tardi entro la metà di giugno. Il sottosegretario ha anche sottolineato che il governointende confermare il suo impegno per lo sviluppo del fotovoltaico in Italia nella speranza che anche nel nostro Paese si possano creare occasioni di investimento, occupazione e di sviluppo di una filiera nazionale, ben sperando anche negli investimenti stranieri.

Per il nuovo Conto energia, Stefano Saglia ha spiegato che il nuovo decreto, operativo dal 1° gennaio 2011, prevede una riduzione delle tariffe in linea con il calo del costo dei moduli registrato nell’ ultimo anno, cioè intorno al 20%. Tuttavia, rispetto alle tariffe 2010, la decurtazione degli incentivi sarà più ridotta per gli impianti residenziali di piccola taglia.

I nuovi incentivi saranno più semplici, ha detto Saglia. Infatti verranno divisi quelli per gli impianti su edifici e quelli per gli impianti a terra. Tra gli impianti incentivabili anche quelli fotovoltaici a concentrazione. Previsti anche specifici premi per le realizzazioni che contemplino la completa sostituzione di elementi architettonici.

Potranno cumulare gli incentivi le proprietà pubbliche, come le strutture scolastiche, per un duplice obiettivo: ristrutturare questa tipologia edilizia, spesso fatiscente, e renderla autosufficiente energeticamente.

Il sottosegretario ha così concluso: ‘L’ impegno economico totale del Governo per le rinnovabili nei prossimi anni è di circa 13 miliardi di euro. Il solare è parte di questo programma, e anche lo sviluppo delle reti, in particolare nel Mezzogiorno, che è uno dei punti deboli per la più massiccia diffusione del fotovoltaico e delle energie rinnovabili in generale’.

67 commenti
Administrator
ADMINISTRATOR
PROFILO